div id='fb-root'/> expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

giovedì 25 maggio 2017

Recensione Del Blog: Mare di Inchiostro

Titolo:  Lonely Souls – La guerra occulta delle streghe

Autore: Andrea Romanato
Editore: Amazon Media EU S.r.l.
Data di pubblicazione:  27 marzo 2017
Genere: Fantasy
Pagine: 198
Formato: Ebook €0,99  – Cartaceo €9,99

Sinossi:

Nel Quartiere Francese cinque streghe vengono inseguite da alcuni individui. Erik e il suo gruppo riescono a salvarne due in extremis, un uomo e una bambina di undici anni. In seguito si scopre che la bambina, Thessa, è una Matriarca e che qualcuno le dà la caccia. Erik decide di nasconderla temporaneamente nel Quartiere ma, tornando a casa dal secondo rifugio, il gruppo viene ostacolato da una strega in preda al delirio.
Qualcosa si nasconde dietro a questi eventi che scateneranno una guerra tra congreghe nella città di New Orleans. Sangue e terrore attendono la congrega di Erik ma, soprattutto, dovranno affrontare un nemico mortale quanto imparziale: il destino.

Recensione a cura di Matteo Pratticò:

Andrea Romanato torna con Lonely Souls – La guerra occulta delle streghe, seconda parte della saga urban fantasy autopubblicata e disponibile su Amazon.
La storia riprende poco tempo dopo da dove l’avevamo lasciata a New Orleans, in un clima sempre più instabile (a causa degli eventi accaduti nel primo volume) tra le varie congreghe che dimorano in gran segreto nella città. Erik Crane ritorna come protagonista, ancora nei panni della strega Evaline e a capo di una congrega composta dai suoi amici più cari. Questa improbabile famiglia, pur tentando in ogni modo di vivere alla larga dagli affari altrui, si ritroverà al centro di un nuovo conflitto tra le streghe che rischia di devastare la città, se non il mondo intero. Le ragioni della guerra risiedono nella piccola Thessa, Matriarca dai grandi poteri che fanno gola a molti tipi poco raccomandabili. Erik/Evaline si troverà quindi a scendere in campo insieme alla sua squadra, inizialmente per tirarsi fuori da guai, poi per salvare tutti dalla rovina imminente. Tra la furia degli elementi e paradossi temporali, le streghe di New Orleans si batteranno affinché la città continui a reggersi in piedi, e forse a permettere a un pianeta intero di continuare a ruotare intorno al sole.
“Che vuoi farci? Siamo streghe, siamo fatte così”
La risposta di Erik/Evaline alle provocazioni del nemico al quale ha scelto di pestare i piedi appare netta e precisa, incurante della situazione critica. L’autore arricchisce infatti questo episodio con il tema dell’eroismo: la scelta dei Nostri di fare la cosa giusta e sfruttare le loro capacità a fin di bene, per salvare la situazione e la vita di tutti. Per quanto Evaline appaia dura, sarcastica e permalosa, nel profondo ha un cuore tenero che gli impedisce di voltare le spalle alla gente in pericolo, e pur di salvarla non esita a macchiarsi del sangue del nemico. Fonte d’ispirazione per l’autore sono palesemente gli eroi del cinema e del fumetto contemporaneo, quali Ash, l’Uomo Ragno e Deadpool, che omaggia attraverso le loro più celebri citazioni.
“Atterraggio da supereroe! È sempre una figata da vedere ma è un vero supplizio per le ginocchia, credetemi.”
Sebbene la narrazione in prima persona estremamente dettagliata non convinca fino in fondo, il romanzo continua nel suo insieme ad essere godibile e avvincente. La guerra occulta delle streghe è senz’altro un buon proseguimento della storia, che lascia spazio per avventure future.
stella04


Dal blog: Mare di Inchiostro

Nessun commento:

Posta un commento