div id='fb-root'/> expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

lunedì 24 aprile 2017

Recensione Del Blog: Mare Di Inchiostro Group



Titolo: Lonely Souls – Le streghe di New Orleans
Autore: Andrea Romanato
Editore: Amazon Media EU S. r.l
Data di pubblicazione:  29 gennaio 2016
Genere: Fantasy
Pagine: 190
Formato: Ebook €2,99  – Cartaceo €9,99

Sinossi

Il protagonista è un ragazzo newyorchese, Erik Crane, che si ritrova mezzo morto dopo aver subito un’aggressione da parte di alcuni individui nel tentativo di salvare una ragazza. Quest’ultima gli sussurra delle parole incomprensibili e lui sviene. Quando si risveglia si rende conto di essere nel corpo di una ragazza di nome Evaline e che si trova a New Orleans.
Un anno dopo, tornando a casa da lavoro, aiuta un’altra ragazza da un aggressore maniaco armato di machete. Quell’incontro e quella ragazza segneranno per sempre la vita di Erik, trascinato sempre di più nel mondo segreto delle streghe e delle loro sanguinose leggi.

Recensione a cura di Matteo Pratticò

Andrea Romanato esordisce nel mondo editoriale con Lonely Souls – Le Streghe di New Orleans, prima parte di una saga urban fantasy autopubblicato e disponibile su Amazon.
In queste pagine vi calerete nei panni del protagonista, Erik Crane, che a sua volta veste i panni della strega Evaline in seguito a un incidente mortale. In questo nuovo corpo Crane vivrà una vita del tutto nuova nel mondo delle streghe, il mondo dietro il mondo di superficie. “Un mondo segreto pieno di sangue e dolore, dove l’unica regola per sopravvivere è uccidere prima di essere uccisi”, come affermato dall’autore/narratore sin dalle prime righe. L’avventura si dipana in dieci capitoli, attraverso i quali Evaline si addentra nel mondo delle streghe e si unisce – inizialmente suo malgrado – a una congrega, vivendo varie avventure mentre scopre il grande potere sopito dentro di sé.
Ti fai difendere dalle bambine che si credono Green Arrow? Che caduta di stile.
Lo stile è leggero, pulito, arricchito da citazioni e riferimenti a videogames, fumetti e film cult. Il più evidente, forse, è l’indimenticabile Grosso guaio a Chinatown. Brillante la scelta dell’autore di narrare la vicenda in prima persona, ma poco convincente quando si leggono descrizioni fin troppo dettagliate di ambienti e azioni, come se il personaggio avesse una memoria fotografica. I protagonisti sono ben caratterizzati, resi affascinanti da un forte senso d’ironia che li accomuna, permettendo loro di affrontare il pericolo senza precipitare nell’angoscia.
Per uccidere bisogna muoversi e per difendere bisogna stare fermi, in pratica sono le basi del combattimento. Quindi combatti al meglio delle tue possibilità, e ti posso assicurare che il tuo potenziale sarà pressoché infinito.
Numerosi i temi trattati in questa saga, tra cui l’amore e la passione, ma tra tutti prevale sicuramente quello della scelta. Scegliere cosa fare della propria vita. Scegliere se fare buon uso delle opportunità concesse, aiutando e proteggendo i propri cari, oppure sfruttare il potere acquisito per ottenerne ancora di più. Erik/Evaline vivrà la sua nuova vita in un bilico costante tra due aspetti della realtà: da un lato vede la sua nuova identità come una seconda occasione per vivere una vita migliore, dall’altro sa che non può farsi da parte con il potere a sua disposizione mentre altre streghe minacciano vite innocenti. E quando c’è in gioco tutto questo, fare la cosa giusta si rivela la scelta più difficile di tutte.
In conclusione, Lonely Souls è una saga ricca di potenzialità, consigliata a tutti gli amanti del mondo occulto che non finisce mai di regalarci storie affascinanti.

Nessun commento:

Posta un commento